Festa della Mamma

Fino ad alcuni anni fa, la Festa della Mamma si teneva sempre in data 8 maggio.
In seguito, fu deciso, come per la Pasqua, di non definire la festa in un giorno esatto per tutti gli anni, ma di farla cadere la seconda domenica della settimana di maggio.

Mancano 307 giorni a lunedì 8 maggio 2023

Per il 2022, caso vuole, che la Festa della Mamma cada proprio domenica 8 maggio.

Bisogna inoltre ricordare che in circa 2/3 dei Paesi del Mondo, Italia compresa, la Festa della Mamma si festeggia nel mese di maggio, mentre altri Paesi (quali quelli Arabi), la festeggiano a marzo.

Indipendentemente dalla data però si celebra il ruolo della mamma, della maternità e dell’influenza sociale delle madri.

La festa della Mamma come la si intende oggi è nata in Italia verso la metà degli anni cinquanta in due diverse occasioni, una legata a motivi di promozione commerciale e l’altra invece a motivi religiosi.

Dal punto di vista commerciale, fu Raoul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera, uno dei promotori della legge istitutiva della festa della mamma, approvata nel 1958.

Dal punto di vista religioso, ne fu protagonista Don Otello Migliosi, parroco di Tordibetto di Assisi, in Umbria, che ebbe l’idea di celebrare la mamma non nella sua veste sociale o biologica ma nel suo forte valore religioso e cristiano.

La festa poi, prese piede in tutta Italia, e, in questa occasione, i bambini offrono regali alle loro madri, come disegni o altri lavoretti, che molto spesso hanno realizzato a scuola.

Negli Stati Uniti invece, Anna Jarvis celebrò la festa della mamma “Mother’s Day” nel 1908, sotto forma di un memoriale in onore di sua madre, un’attivista a favore della pace.
La celebrazione di Jarvis si diffuse e divenne molto popolare, tanto che fu ufficializzata dal presidente Woodrow Wilson nel 1914, quando il Congresso deliberò di festeggiarla la seconda domenica di maggio, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri.

Con l’andare del tempo questa festività si è evoluta in una festa commerciale, il cui volume di affari è superato solo dal Natale.