Calore Latente: Fusione e vaporizzazione di acqua e ghiaccio

Il calore latente è la quantità di energia termica che una sostanza deve assorbire o rilasciare per cambiare stato fisico senza che la sua temperatura cambi.
In sintesi, il calore latente è l’energia necessaria per trasformare una sostanza da uno stato all’altro (ad esempio, da solido a liquido o da liquido a vapore) senza variazioni di temperatura.

Qual è il calore latente di fusione dell’acqua?

Il calore latente di fusione dell’acqua è di circa 334 joule per grammo (J/g) e il calore latente di evaporazione è di circa 2.257 J/g a 100 gradi Celsius.
Cioè per trasformare 1 grammo di acqua liquida in 1 grammo di ghiaccio servono 334 J e per trasformare 1 grammo di acqua liquida in 1 grammo di vapore servono 2.257 J a 100 gradi Celsius

Qual è il calore latente di vaporizzazione dell’acqua?

l calore latente di vaporizzazione dell’acqua è la quantità di energia termica necessaria per trasformare 1 grammo di acqua liquida in 1 grammo di vapore.
A pressione atmosferica standard e a una temperatura di 100 gradi Celsius, il calore latente di vaporizzazione dell’acqua è di circa 2.257 joule per grammo (J/g).

È importante notare che il calore latente di vaporizzazione dell’acqua varia con la pressione e la temperatura.
A pressioni più elevate o temperature più basse, il calore latente di vaporizzazione dell’acqua sarà inferiore, mentre a pressioni più basse o temperature più elevate, il calore latente di vaporizzazione dell’acqua sarà maggiore.

Qual è il calore latente di fusione del ghiaccio?

Il calore latente di fusione del ghiaccio è la quantità di energia termica necessaria per trasformare 1 grammo di ghiaccio solido in 1 grammo di acqua liquida.
Il calore latente di fusione del ghiaccio è di circa 334 joule per grammo (J/g) a 0 gradi Celsius (alla temperatura di fusione del ghiaccio).
Il valore del calore latente di fusione per il ghiaccio dipende dalla pressione, in generale, con la pressione crescente il calore latente di fusione aumenta, a pressioni maggiori il ghiaccio richiederà più energia per fondere.

Questo valore è importante perché il calore latente di fusione del ghiaccio è la quantità di energia che deve essere rimossa dall’acqua per congelarla, e la quantità di energia che deve essere aggiunta all’acqua per farla sciogliere.

Qual è il calore latente di vaporizzazione del ghiaccio?

Il calore latente di vaporizzazione del ghiaccio non esiste perché il ghiaccio è un solido e non può vaporizzare, esso può solo sciogliersi in acqua liquida, per poi vaporizzare.
Il calore latente di vaporizzazione si riferisce alla quantità di energia necessaria per trasformare una sostanza da uno stato liquido ad uno gassoso.
In generale, per vaporizzare il ghiaccio, prima deve essere sciolto in acqua liquida e poi vaporizzato, utilizzando il calore latente di fusione per scongelare e quello di vaporizzazione per vaporizzare.

 

Redazione